8 marzo: mozione per il 70° del voto alle donne

L’8 marzo, sono intervenuta in Aula per annunciare il voto favorevole del PD sulla mozione parlamentare, in occasione del settantesimo anniversario del voto alle donne. Abbiamo ricordato in particolare le 21 Madri costituenti.
Insieme a loro,  le tante staffette partigiane, insegnanti, medici, scienziate, giornaliste, magistrate, sindache… Donne che in un lungo e difficile cammino, segnato anche da momenti di conflitto, hanno rotto le convenzioni e ci hanno portato avanti nella modernità. Guardando a questo cammino, e a chi lo ha percorso, mi sono venute in mente le parole di Simone de Beauvoir “Donne non si nasce, lo si diventa”.
Se, settant’anni fa, si trattò di conquistare il diritto di voto, noi oggi dobbiamo tornare a darvi senso e contenuto, sfidando l’astensionismo che contiene anche lo scoraggiamento di molte di loro.
E dobbiamo dare forma ad una lettura della società che ci porti a far uscire la questione femminile dagli steccati di genere nella quale spesso appare richiusa, per farla diventare invece una delle chiavi con cui leggiamo la società a 360 gradi.
Ho provato a dire come, per non cadere nella rito, tutto il Paese insieme al Governo deve riprendere in mano con forza e con costanza iniziative culturali, oltre a quelle legislative. Non più ragionando di eccezioni, in un’ottica di minoranza, ma promuovendo un avanzamento che è per tutti, non solo per qualcuno. Per questo, dobbiamo soprattutto riuscire a riappassionare le giovani donne alla politica. Possiamo farlo con una nuova stagione di mobilitazione per i diritti e contro tutte le discriminazioni e le violenze di genere.
E’ quindi guardando al presente e al futuro che dobbiamo continuare a lavorare per una parità sostanziale e non solo normativa tra uomini e donne, mettendo fine a qualunque diseguaglianza a qualunque livello: sociale, lavorativo, politico, culturale.

Pensioni: intervento su “opzione donna”

Dice un proverbio toscano: “non si sentono le campane piccole, quando suonano le grandi”
Sono sicura che non me ne vorrà l’efficientissimo vicepresidente della Camera Giachetti. Ma, nonostante il poco tempo a disposizione, non potevo non terminare di dire tutto ciò che andava detto in difesa delle donne e di un loro diritto: quello alla pensione.
Nel nostro sistema previdenziale, lo sappiamo, ci sono ancora contraddizioni ed ingiustizie. Quello della cosiddetta “opzione donna” (che consente, con alcuni requisiti, di andare in pensione anticipatamente) è un problema che può essere però facilmente affrontato e risolto, se c’è buona volontà.
Leggi tutto

Ricordo di Paola Sibille

Quest’anno ricorrerá il 70 esimo dalla Lotta di Liberazione.
A distanza di così tanti anni, ahimè, sempre meno di quelli che allora, spesso ancora ragazzi, hanno scelto di combattere nella Resistenza sono con noi per festeggiare e ricordare.
Paola Sibille ha lottato contro la dittatura dei nazifascisti, tra la Val Varaita e la Val Po con il nome di battaglia Ombra.
Donna tra i garibaldini, con al collo quel fazzoletto rosso che poi, da lì in avanti non ha mai abbandonato: era determinata, fiera, orgogliosa ricordare quell’appellativo, conquistato sul campo, di partigiana combattente della 15ma brigata Garibaldi Saluzzo.
Ha lottato, da allora, per insegnare la democrazia e la libertà alle generazioni che sono venute, ai suoi cari, perché nessuno dimenticasse.
Noi non dimenticheremo, Paola, certamente non dimenticheremo mai il tuo esempio e il tuo sguardo rimarrà con noi per sempre.

22 gennaio: ricordo di Catterina Brunetto

Questa sera, dopo una giornata ancora sulle Riforme Costituzionali, ho deciso di intervenire in aula, cercando di nascondere un po’ di tristezza, per commemorare Catterina. Una donna rigorosa, forte e coraggiosa. Nel ’44 nascose, curò e aiutò a fuggire Duccio Galimberti. Come molte, forse non sarà citata nei libri di storia, pur avendo dato un importante contributo nella lotta di Liberazione. Ma rimarrà per sempre nella memoria delle nostre comunità e nella riconoscenza di chi sa che veniamo da lontano.
Grazie Catterina