Tag Archives: innovazione

Dopo lo studio, una riflessione per la MetroGranda

Schermata 2016-07-14 alle 17.47.49

Su La Guida di oggi, 14 luglio, trovate una mia riflessione a valle del convegno di presentazione dello studio Metrogranda, lo scorso sabato in Fondazione CRC. Un contributo per un ragionamento che per me può – e deve – continuare ora, attivando tutto il territorio.

La “Metrogranda” si mette sui binari: presentato lo studio

File 02-07-16, 17 34 13File 02-07-16, 17 33 04

Finalmente la fase di studio è finita e c’è stata la restituzione dei risultati del progetto MetroGranda, finanziato da Fondazione CRC e dagli enti locali, che come ricorderete ho seguito fin dalla sua genesi. Ora ci sono numeri e scenari, dai quelli più immediati ai più impegnativi, su cui si è quindi già potuto avviare un confronto tra amministratori e categorie del territorio.
Intervenendo su un settimanale, ho voluto dare il mio contributo al dibattito che ora, credo, debba continuare. [leggi]
I ricercatori del Politecnico di Torino (arch.Marco Barbieri, arch.Mattia Giusiano e ing. Nicola Coviello coordinati dal prof.Antonio De Rossi) dopo più di due anni di analisi, hanno potuto dettagliare quella che già era nata  come una suggestione lungimirante ed innovativa.
Di segno positivo, è stata l’introduzione del presidente Giandomenico Genta che ha rilanciato l’attenzione e l’interesse della Fondazione sul proseguimento di una riflessione potenzialmente d’esempio anche per altri territori, ma soprattuto funzionale allo sviluppo del nostro in chiave economica, sociale e turistica.
Dalla successiva tavola rotonda – aperta dall’assessore regionale ai trasporti Francesco Balocco, a cui hanno partecipato sindaci finanziatori e rappresentanze del settore – sono arrivati molti impulsi a lavorare in questa direzione. Da tutti è giunto lo stimolo a cogliere gli elementi emersi dallo studio come base per far avanzare soluzioni concrete ed presto operative. Obiettivo: costruire nel cuneese una mobilità più integrata tra ferro e gomma che sia in definitiva più fruibile, incisiva ed inclusiva a vantaggio di cittadini e imprese del territorio. Su queste basi, ognuno per la propria parte, sarà ora importante non arrestare il confronto politico e strategico intorno alle implementazioni ora immaginabili.
La “MetroGranda”, dalla prima immagine ad oggi, è molto maturata. Ha acquisito più consapevolezza dei punti di forza e di debolezza. Sui punti di forza, emersi chiaramente nella “tratta ovest”, io credo che valga la pena avere coraggio.
In attesa dei prossimi passi, quindi, complimenti a chi ha lavorato e un ringraziamento a chi ha sostenuto.

Innovazione, chiave dello sviluppo. Due esempi: l’app satispay (Cuneo) e progetto “cashless city” (Bergamo)

Recentemente, ho chiesto un po’ di spazio su un quotidiano per avviare una riflessione importante per il futuro di una provincia come la nostra che, dopo i dati incoraggianti recentemente forniti dagli attori economici locali, deve fare un passo in avanti di quantità e di qualità. Per questo, è fondamentale parlare di innovazione. Anche il nostro territorio – ad esempio con l’app Satispay, di che avevo già intervistato nella rubrica “Giovani che fanno” – si dimostra capace di generare idee ed innovazione. Ma, salvo alcune eccezioni, non sembra ancora altrettanto in grado di usarle per sé.
Ad esempio come accade a Bergamo con il progetto “Cashess city”. Leggi tutto

A Fossano l’I-Factor, talent show “per nerd”: un esempio di Amministrazione motore di intelligenze ed innovazione

Un esempio di come un Comune – quando amministrato con creatività e insieme con concretezza – possa trasformare i problemi in opportunità, ed essere davvero il motore dell’innovazione e delle intelligenze sul suo territorio. E’ quello che ho pensato sapendo del bel progetto che il sindaco Davide Sordella sta realizzando a Fossano in collaborazione con il locale co-working, puntando sui giovani.
Per rispondere ad un’esigenza della sua amministrazione – quella di avere il software per gestire in maniera nuova e partecipata il rapporto con i cittadini – non ha scelto di comprare uno dei servizi già preconfezionati sul mercato. Ha invece puntato sui giovani del suo territorio, dando loro l’opportunità di mettersi in gioco e di elaborare loro queste soluzioni informatiche. Il Comune ha organizzato tra gennaio e febbraio una sorta di talent show, l’”I-Factor” (un vero e proprio concorso per sviluppatori) in cui selezionerà i migliori. Per vincere, e dividersi il premio in denaro, dovranno realizzare 3 diversi servizi innovativi per la Pubblica Amministrazione. I vincitori lavoreranno poi all’informatizzazione del Comune, il quale pagherà lo sviluppo mentre i ragazzi terranno la proprietà dei software. In questo modo vincono tutti: l’amministrazione che otterrà a titolo gratuito un servizio ideato apposta sulle sue esigenze; i ragazzi che avranno una occasione concreta con cui mettere a frutto i propri studi ed interessi, da cui far nascere magari un futuro lavorativo nel settore (il Comune a sua volta aiuterà a vendere i programmi ad altri enti interessati). Per prendere parte al progetto bisogna avere tra i 16 e i 26 anni, essere residente in Provincia di Cuneo o essere un ex-allievo di una scuola della Provincia. Si può partecipare da soli o in gruppo. Basta mandare una mail entro il 24 gennaio 2015 a ifactor@ubloom.it. Voglio fare al Sindaco Sordella – in attesa dei vincitori – i miei complimenti per questa bella idea, che spero sia d’esempio per altri.

16 maggio: incontro con Civati ed i candidati all’Europarlamento Panzeri, Viotti

Il prossimo venerdì 16 maggio a Borgo San Dalmazzo l’on. Chiara Gribaudo promuove un incontro in vista delle prossime elezioni europee. I candidati PD all’europarlamento Antonio Panzeri e Daniele Viotti dialogheranno con amministratori, rappresentanze ed operatori del territorio sulle opportunità dell’Europa per l’innovazione, l’economia e i giovani. Prenderà parte all’iniziativa anche l’on. Pippo Civati.

Leggi tutto