Tag Archives: giustizia

Furto di rame, nuovo reato

Il furto di rame, benché diminuito negli ultimi anni, ha delle pesanti conseguenze sull’economia del paese, causando decine di milioni di euro di danni e disservizi nella fornitura di energia elettrica e nelle telecomunicazioni. La proposta di legge interviene introducendo nel codice penale il nuovo art. 624-ter. Un dossier spiega tutte le novità.

Giustizia: conversione del decreto 168/2016

La Camera dei deputati ha approvato in prima lettura la legge di conversione con modificazioni del decreto-legge n. 168 del 2016 recante misure urgenti per la definizione del contenzioso presso la Corte di Cassazione, per l’efficienza degli uffici giudiziari, nonché per la giustizia amministrativa. Per chi volesse entrare nel merito, abbiamo preparato un dossier con i principali contenuti.

Newsletter luglio/agosto 2016

Care tutte, cari tutti,
il mese che ci lasciamo alle spalle è stato intenso, a tratti preoccupante e doloroso, sia in chiave di politica nazionale che internazionale.
Qualcuno ha fatto una similitudine con l’estate di quindici anni fa: era il 2001 quando a Genova i temi con cui, tra dubbi e scontri, si apriva il nuovo millennio si chiamavano globalizzazione, neoliberismo, riscaldamento globale, disuguaglianza sociale, migrazioni. Rileggendo questo elenco, non sembra passato un giorno.
Oggi, siamo qui. Viviamo in qualche senso gli esiti di fenomeni che in quel momento iniziarono a mostrarsi con più chiarezza e ai quali le classi dirigenti che si sono susseguite non sono state capaci di rispondere con efficacia. Nuovi capitoli si sono poi via via aggiunti – dal ruolo di Russia e Stati Uniti, all’indebolimento dell’Unione Europea, fino alla Brexit, alla nuova fase del terrorismo e all’incognita turca – non fanno che consegnarci un puzzle globale sempre più sminuzzato e confuso.
In questo quadro, l’Italia sta facendo la sua parte con responsabilità. Ma certamente è l’Europa che va rifondata: il richiamo ai “valori” ed alla solidarietà – tanto enunciati a parole quanto sempre più largamente smentiti nei fatti – di certo non basta più.
Molte sono quindi le battaglie che ci attendono da settembre: in qualche modo, tutte si tengono insieme. Per contrastare i pericoli che ci stanno di fronte e iniziare finalmente a voltare le pagine rimaste a lungo in sospeso, servirà l’energia e il contributo di tutti.
Un caro saluto e buona estate.
Chiara

Qui è possibile leggere la newsletter completa

Depistaggio: nuovi strumenti contro chi ostacola la verità

Il nostro ordinamento non prevedeva un reato specifico di depistaggio per chi intralcia la giustizia. Eppure, la nostra storia repubblicana spesso ha visto episodi simili, nei tragici fatti di terrorismo, stragi e mafia. Ora, ci saranno strumenti nuovi e incisivi per poter perseguire chi ostacola, da fuori e da dentro lo Stato, la verità.
Pensiamo a Piazza Fontana, a Piazza della Loggia, alla stazione di Bologna, alla strage di Ustica, al caso Moro, alle stragi mafiose degli anni Novanta, oppure al caso Ilaria Alpi… Casi tutti accomunati da ombre, mancanza di elementi, spesso di collaborazione, falsi. Ora, con questa nuova fattispecie, le conseguenze sul processo penale e su chi si macchia di questo reato saranno pratiche e concrete.
Un dossier che abbiamo preparato contiene tutti i dettagli (file pdf)

Nuovo reato di frode in processo penale e depistaggio

Approvata la proposta di legge, tornata all’esame della Camera dei deputati in terza
lettura dopo l’approvazione con modifiche al Senato, introduce nel codice penale il reato di
frode processuale e depistaggio. Il provvedimento ora è legge. Ecco i contenuti riassunti in un dossier.

Primo sì al nuovo processo civile: giustizia più efficiente per i cittadini

Alla Camera è arrivato il primo semaforo verde alla riforma del processo civile: per una giustizia più veloce, più efficiente e più vicina alle esigenze dei cittadini. Obiettivi che abbiamo scelto di raggiungere con due strade: da un lato ridurre il peso della burocrazia, semplificando le procedure e favorendo l’uso delle moderne tecnologie, e dall’altro specializzare l’offerta di giustizia, attraverso l’istituzione del tribunale delle imprese e con l’ampliamento delle competenze del tribunale della famiglia e della persona. Ora la palla va al Senato.
Per chi volesse approfondire, trova di seguito una breve sintesi; tutti i contenuti sono anche nel dossier (file pdf) che abbiamo preparato.
Leggi tutto

La riforma del processo penale

È stato votato alla Camera, il disegno di legge di riforma del processo penale. Il provvedimento, approvato in prima lettura, passa ora all’esame del Senato.
Qui (file pdf) è possibile consultare un breve dossier riepilogativo.

Un decreto per le aziende in crisi e per l’efficienza della giustizia

La Camera ha approvato in prima lettura la conversione in legge1 del DL 83/2015, adottato dal Consiglio dei ministri – su proposta dei Ministri dell’economia e delle finanze Pietro Carlo Padoan e della giustizia Andrea Orlando – per risolvere il problema della scarsa accessibilità al credito da parte delle aziende in crisi e dell’efficienza della giustizia, e che contiene misure urgenti in materia fallimentare, civile e processuale civile e di organizzazione e funzionamento dell’amministrazione giudiziaria. Il provvedimento passa ora al Senato per la conversione definitiva.
Qui (file pdf) è possibile consultare un dossier riepilogativo.