Tag Archives: dimissioni in bianco

Finalmente è legge: #maipiù dimissioni in bianco

(DIRE) Roma, 12 mar. – “Avevamo fatto una promessa, oggi diventa realta’. Stop alle dimissioni in bianco. Con l’entrata in vigore il decreto 151 di attuazione del Jobs act, l’unica procedura per risolvere consensualmente il contratto di lavoro sara’ quella on line, attraverso un modulo datato e certificato, pena la nullita’”. Lo afferma la vicepresidente Pd alla Camera, Chiara Gribaudo, che aggiunge: “Ci sono voluti nove lunghi anni, dopo che la legge fu cancellata dal governo Berlusconi. Si mette cosi’ definitivamente fine ad una pratica aberrante che colpisce in particolare le donne, costrette a firmare in anticipo il foglio di dimissioni e a vivere nell’incertezza e sotto costante ricatto. Una gravidanza, una malattia, un comportamento sgradito e si veniva ‘dimissionate’, con un tratto di penna. Ora, noi togliamo questa spada di Damocle da sopra la testa di moltissime lavoratrici e lavoratori. Un risultato storico che si deve all’impegno di molte parlamentari, in particolare quelle del Partito democratico”

Stop alle dimissioni in bianco: una legge di civiltà

Come un giornale ha titolato nei giorni scorsi: “Mai firmare in bianco: lo diceva un proverbio, ora anche la legge”. Finalmente, abbiamo ripristinato una norma di civiltà approvando la legge che cancella la vergogna delle cosiddette ‘dimissioni in bianco’, fatte firmare ad una lavoratrice o lavoratore contestualmente alla firma del contratto. Come ho potuto ricordare annunciando in Aula il voto favorevole per il Gruppo PD, si tratta di un fenomeno troppo diffuso nel nostro Paese: anche per effetto della deregolamentazione, secondo l’Istat e i sindacati, sono complessivamente 2 milioni le lavoratrici ed i lavoratori coinvolti da questo fenomeno, il 15 per cento di coloro che godono di un contratto a tempo indeterminato, senza contare la ben più opaca galassia della parasubordinazione. Quella approvata è una legge pragmatica, semplice, efficace e giusta. Rispondiamo così a quelle donne e quegli uomini che, nelle condizioni sempre più difficili del lavoro negli anni della Crisi, sono vittime di un ricatto ignobile: mettere la propria firma sotto la possibilità di venire licenziati, quando risultino troppo “costosi” in termini previdenziali o fiscali, per maternità, malattia, infortunio. 

Leggi tutto

Dossier sulla legge contro le “dimissioni in bianco”

Qui (file pdf) è possibile trovare un breve dossier sulla proposta di legge contro le cosiddette “dimissioni in bianco” che la Camera ha approvato ieri e che ho avuto l’onore di presentare attraverso la dichiarazione di voto favorevole a nome del Gruppo PD.

Dimissioni in bianco: la dichiarazione di voto favorevole per il gruppo PD

Ecco il testo dell’intervento alla Camera:
Grazie Presidente, On.li colleghi!
Non e un paese civile un paese in cui è possibile far firmare ad una lavoratrice o un lavoratore contestualmente un contratto e le sue dimissioni. E’ la terza volta. Basta questo numero a segnalare con quanto ingiustificabile ritardo arriviamo ad affrontare un fenomeno troppo diffuso nel nostro Paese. Una pratica odiosa con cui molte lavoratrici e lavoratori vengono messi nell’impossibilità di far valere i propri diritti e la propria dignità, nel momento in cui sono più deboli.
Era il 2007 quando – con il governo Prodi e l’allora ministro del Lavoro Damiano – fu approvata una legge, la 188, per impedire la pratica diffusa e antica, di fare firmare le dimissioni, senza data, al momento dell’assunzione.
Nel 2008 la maggioranza di centrodestra la abrogò. Leggi tutto