Tag Archives: danni

Arrivano i rimborsi per i danni del vento del 6 marzo

Il Ministro dell’Agricoltura Maurizio Martina ha accolto la richiesta della Regione Piemonte dello stato di eccezionalità per i forti venti che avevano colpito i comuni di Boves, Cervasca, Chiusa Pesio e Peveragno il sei marzo scorso.
Avevo supportato la lettera della Giunta regionale con un’interrogazione parlamentare al Ministro, sottoscritta da diversi deputati piemontesi del PD. Dichiarando lo stato di eccezionalità sarà possibile accedere al Fondo Nazionale di Solidarietà e la Regione potrà iniziare a rimborsare le aziende agricole per i danni subiti.
Negli ultimi 6 mesi, tra alluvione, vento e gelate, la nostra agricoltura è stata colpita davvero duramente dagli eventi atmosferici, e oggi la siccità mette di nuovo a dura prova le colture cuneesi. È per questo che al Ministero non abbiamo chiesto soltanto di rispondere in tempi brevi alla richiesta della Regione  ma anche di intervenire per costruire meccanismi strutturali di prevenzione e intervento rapido di fronte agli effetti del cambiamento climatico, che mette a rischio un intero settore e i suoi lavoratori. La dichiarazione dello stato di eccezionalità è una buona notizia, ma occorre lavorare tenendo conto che questi eventi sono sempre più frequenti.

Alluvione, venti e gelate: interrogazione al Ministro Martina per i rimborsi alle aziende agricole

Oggi, assieme ad altri deputati e deputate piemontesi del PD, ho presentato un’interrogazione al Ministro Martina per chiedere quando verranno erogati i fondi per aiutare l’agricoltura della nostra regione, colpita negli ultimi sei mesi da una serie di eventi atmosferici eccezionali che hanno danneggiato molte strutture e messo a rischio i raccolti di tante coltivazioni

Prima l’alluvione a novembre, poi il vento a 134 km orari del 6 marzo, infine le gelate di aprile: le aziende agricole piemontesi hanno bisogno di ricevere quanto prima i rimborsi dei danni provocati da questi eventi eccezionali. Per l’alluvione lo stato di eccezionalità è già stato dichiarato dal Ministero, con una stima della Regione di 47 milioni di danni, ma siamo ancora in attesa del riparto del Fondo di Solidarietà nazionale. Anche per i venti la Giunta ha chiesto lo stato di eccezionalità, certificando 306 mila euro di danni nei comuni di  Boves, Cervasca, Chiusa Pesio e Peveragno, ed è in attesa di risposta.

E per le gelate, che hanno coinvolto tutto il paese la stima è ancora in corso, ma le notizie che arrivano dai campi ci parlano della perdita di interi raccolti, per cui lo Stato dovrà certamente venire incontro agli agricoltori per evitare un annus horribilis per l’intero settore.

I cambiamenti climatici hanno moltiplicato gli eventi atmosferici come questi, che sempre più frequentemente mettono a rischio la nostra agricoltura. Occorre prenderne atto rafforzando sia la prevenzione, così difficile in questi casi, sia i meccanismi di risposta e di supporto per lavoratori e imprenditori agricoli, che rappresentano un’eccellenza per l’economia piemontese ed italiana. Anche su questo, e sul necessario rafforzamento dei fondi loro dedicati, chiediamo al Ministro Martina quali siano i piani per il futuro.