Tag Archives: Camera Deputati

Decreto vaccini

La Camera ha approvato in via definitiva la conversione in legge del decreto sui vaccini.
Qui [file pdf] trovate tutto ciò che c’è da sapere sulle nuove vaccinazioni obbligatorie. Purtroppo, su questo argomento, il volto peggiore della Rete è emerso in tutta la sua potenza.
Studi scientifici smentiti da anni che legano vaccini e autismo [post Facebook] sono stati diffusi come veri, notizie false hanno spaventato e aizzato migliaia di persone contro un decreto che mira solo a tutelare i bambini con deficienze nel sistema immunitario, che hanno bisogno dell’immunità di gregge per sopravvivere.
La tensione è arrivata a un punto tale da generare l’aggressione ai deputati del Pd [post Facebook] da parte dei manifestanti, il giorno del voto. Contro la delegittimazione della scienza e delle istituzioni, abbiamo il dovere di non guardare al consenso immediato, ma alla salute dei cittadini italiani.
Per questo il PD ha sostenuto con forza questa legge, perché i fatti non sono opinioni.

Approvato alla Camera il testamento biologico

È servito un anno intero di dibattito in Commissione e in Aula, ma la Camera alla fine ha approvato il testo sul testamento biologico. Questa legge ci dà la libertà autodeterminarci, di scrivere il nostro destino per quel delicato momento in cui potremmo essere incapaci di decidere, di intendere e di volere.
Le ultime modifiche non hanno introdotto l’obiezione di coscienza, ma vietato l’accanimento terapeutico e al tempo stesso garantito che contro il dolore di chi soffre venga fatto il possibile, nel rispetto della professionalità dei medici.

Adesso la palla passa al Senato, che dovrà cercare di approvare il testo nel minor testo possibile.

Per chi volesse saperne di più, qui trovate un dossier con tutte le informazioni.

Intervento per il DDL Lavoro Autonomo

Finalmente ci siamo, e spero mi perdonerete un po’ di emozione.
Abbiamo approvato oggi alla Camera il ddl che estende le tutele del lavoro dipendente a due milioni di lavoratori che finora ne sono stati esclusi. Potrei parlarvi per ore di ciò che c’è dentro questa legge, dai diritti delle donne all’indennità di disoccupazione, e del lavoro immenso, profondo, che c’è alle spalle. E di chi c’era, c’è e ci sarà, a lottare da questa parte.
Oggi alla Camera ho provato a spiegare quanto tutto questo è e sarà importante per due milioni di lavoratori.
Grazie a tutti quelli che ci hanno lavorato e che ci hanno creduto e grazie a Davide Imola per essere stato ispiratore e maestro per tutti noi.

Intervento sulla fiducia al governo Gentiloni

Il Parlamento ha da poco votato la fiducia al nuovo governo Gentiloni, che segue le onorevoli (e inusuali) dimissioni di Matteo Renzi.
Sulla funzione e durata di questo governo, che nasce per tenere fede ai principali impegni nazionali – tra cui la ricostruzione post terremoto e post alluvione – ed internazionali, ho parlato nel corso del mio intervento in Aula. Credo che la fase che si è aperta debba essere assunta con gran serietà, con precisi limiti ed obiettivi. Tra questi, la modifica della legge elettorale richiesta dalle minoranze risultate vincitrici al Referendum, per poi andare quanto prima al voto.

Costi parlamentari: rilanciamo una discussione vera

Nei giorni passati, molto rumore ha fatto il tema dei costi parlamentari. Diciamolo subito: non solo i costi della politica non sono un tabù, ma non ne abbiamo nemmeno timore. Anzi: siamo pronti a rilanciare.In primis perché noi li riteniamo necessari per il funzionamento e la qualità della democrazia: per garantire la possibilità di partecipazione anche a chi non se lo potrebbe permettere e per evitare che altri, dotati di potere economico, decidano chi può rappresentare i cittadini e chi no. Dall’altra, proprio per questo, siamo consapevoli che occorre una riforma seria del modo in cui le Camere si occupano dei propri componenti. Compresi quindi i modi e i mezzi di cui si avvalgono – e di cui mai si parla, neanche oggi – perché da essi dipende la migliore (o peggiore) capacità di fare il lavoro per cui sono eletti, nell’interesse dei cittadini. Chi ha usato per qualche ora l’Aula della Camera come un palcoscenico personale a favore di telecamera, è disposto ad andare fino in fondo seriamente e non a spot? Leggi tutto

Piccoli comuni: unanimità sulla legge

La Camera ha approvato la legge per i comuni sotto i 5000 abitanti. Con un importante lavoro di tutti, il provvedimento è passato in aula all’unanimità. Un’opportunità per tutto il Paese per un’idea di sviluppo che punta sui territori e sulle comunità, coniugando storia, cultura e saperi tradizionali con l’innovazione, le nuove tecnologie e la green economy.
Per approfondire abbiamo preparato un dossier. (file pdf)

Leggi tutto

Nuove norme contro il cyberbullismo

Viviamo nella società della comunicazione: una grande opportunità che può nascondere anche dei pericoli. Tra questi, quelli di poter subire, nello spazio mediatico, discriminazioni, violenze o vere e proprie persecuzioni, con conseguenze anche drammatiche. Di questo si occupa un provvedimento appena approvato alla Camera sul “cyberbullismo”. Il provvedimento torna ora al Senato. Leggi tutto

Rete protezione ambientale: sì definitivo alla legge

Sappiamo che l’’Italia ha più di altri il compito di essere all’avanguardia in Europa per la lotta ai reati ambientali. Il sì definitivo alla riforma delle Agenzie ambientali, cha abbiamo dato alla Camera, va in questa direzione.
Una legge per un nuovo e più moderno sistema dei controlli ambientali, che prevede il riordino delle strutture di monitoraggio, il loro potenziamento, la costruzione di un Sistema a rete per lo scambio di informazioni e direttive tecniche, la definizione di livelli minimi di prestazione tecnica ambientale uguali sul territorio, un sistema di laboratori a rete per creare poli di specializzazione. Si tratta di condizioni necessarie non solo per contrastare l’illegalità ambientale, ma per tutelare le imprese più innovative e per garantire al nostro Paese uno sviluppo di qualità, garantendo maggiore omogeneità e certezza per i cittadini e per le imprese su tutto il territorio nazionale. Insieme alla legge sugli ecoreati approvata un anno fa, con questo provvedimento si creano le precondizioni necessarie per aprire in un quadro di garanzie condivise un ragionamento serio sul fronte della semplificazione delle procedure anche in campo ambientale.
Tutti i dettagli, si possono trovare nel dossier che abbiamo preparato (file pdf).