Tag Archives: aliquota contributiva

Pensioni: pensare anche agli autonomi, ok Nannicini su aliquota Inps

Roma, 15 apr. (LaPresse) – “Bene il chiarimento del Governo sulla reversibilità, che non verrà toccata. Ok i ragionamenti per la flessibilità in uscita dei dipendenti, indispensabile per sostenibilità e turn over. Ma ricordiamoci che le pensioni non sono solo questo: ci sono anche gli autonomi che, per la loro previdenza, attendono segnali altrettanto forti. Alcuni, per fortuna, stanno arrivando. Il sottosegretario Nannicini ha recentemente aperto alla possibilità di abbassare l’aliquota contributiva della Gestione Separata, andando oltre al solo blocco. Una linea che da tempo portiamo avanti, e per questo va promossa e sostenuta: alcuni di noi hanno proposto di scendere al 24%, a livello degli altri autonomi, con la libertà dei singoli di effettuare versamenti maggiorati. Ora è importante continuare il confronto, ma le basi ci sono. Solo così l’intervento sulle pensioni potrà guardare davvero a tutto il mondo del lavoro, senza figli di un dio minore”. Lo dichiara in una nota la Vicecapogruppo del PD alla Camera, Chiara Gribaudo.

“Milleproroghe” 2015

Qui (file pdf) è possibile consultare il dossier sul cosiddetto decreto “Milleproroghe”, che ha la finalità di prorogare o differire termini legislativamente previsti al fine di garantire la funzionalità in diversi settori.
Le principali delle quali riguardano:
. la rideterminazione dell’aliquota contributiva per i lavoratori autonomi,
. titolari di partita IVA,
. la proroga di alcuni contratti nelle pubbliche amministrazioni,
. il ripristino degli uffici dei giudici di pace soppressi,
. il trattamento di integrazione salariale per i contratti di solidarietà;
. il fondo di garanzia a favore delle piccole e medie imprese,
. l’aumento della durata complessiva del conferimento di assegni di ricerca,
. il differimento dell’efficacia delle disposizioni che disciplinano i requisiti per il trasferimento della titolarità di farmacia,
. la sospensione da parte del giudice dell’esecuzione delle procedure di “sfratto”,
. il regime fiscale di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e i lavoratori in mobilità,
. l’aumento della quota riconosciuta ai comuni a valere sulle maggiori somme riscosse nell’azione di contrasto all’evasione fiscale.
Si tratta, complessivamente, di una serie di interventi di rilievo che toccano molti aspetti della vita dei cittadini.