Tag Archives: Alba

18/03 ad Alba: prima tappa, per il sì al Referendum

manifesto referendum_PD

Questa sera siamo ad Alba per il primo appuntamento della campagna che porterà il PD nelle piazze e nelle strade, a promuovere insieme ai cittadini il SI’ al referendum costituzionale. Appuntamento alle 21 in Sala Ex-Beppe Fenoglio con i colleghi parlamentari, il Segretario regionale Gariglio, quello provinciale Di Caro e il Circolo di Alba. Vi Aspettiamo!

05/02: ad Alba “Lavoro, impresa, pensioni: quale futuro?” con Cesare Damiano e l’assessore regionale De Santis

2016.02.05_alba_web

Questo venerdì con i DeputatiPD siamo ad Alba, ore 21 sala Ex-Beppe Fenoglio (cortile della Maddalena, via V. Emanuele 19). Insieme a Cesare Damiano e all’assessore regionale De Santis parleremo del futuro del lavoro, dell’impresa, delle pensioni. Dal confronto su questi temi, cruciali per il territorio e il Paese, si affronta il presente e si costruisce il futuro. Vi aspetto!

RotoAlba: grandi professionalità e reputazione da tutelare. Importante tornare davvero a “fare impresa”

Quella della RotoAlba è senza dubbio un caso grave ed emblematico di cosa possa accadere quando si fa finanza, più che fare impresa. Ho recentemente presentato una interrogazione parlamentare sulle responsabilità recenti e a tutela dei lavoratori e delle loro famiglie, che si aggiunge alle importanti iniziative di sostegno già intraprese dall’Amministrazione. Continuiamo a seguire da vicino la vicenda e gli sviluppi attesi nel mese. Leggi tutto

“Il signor Michele”

Questa mattina ero ad Alba, al funerale di Michele Ferrero.
Un uomo che ha dato molto a molti – nella sua città, nella provincia, poi nel mondo intero – e che ha saputo intendere in modo unico il valore del lavoro, del fare impresa, del welfare e delle relazioni umane.
Uno sguardo lungo, il suo, che non ha mai dimenticato che si parte a guardare innanzitutto vicino a sè.
Per questo, le presenze più significative non sono state tanto le numerosissime personalità politiche, istituzionali, sociali ed economiche, venute a testimoniare il suo ruolo nazionale ed internazionale. Quanto invece quelle dei suoi collaboratori e dipendenti, venuti a raccontare la loro commozione e il suo valore umano. Quelli per i quali – dai più anziani con cui incominciò, ai più giovani arrivati per ultimi, non importa con quale livello aziendale o incarico – è da subito e sempre stato “il signor Michele”.
In momenti in cui la qualità del lavoro e dell’impresa sono spesso giocate al ribasso, esperienze di discrezione, sobrietà ed operosità come la sua – la loro – dovrebbero essere davvero d’esempio per tutti noi.