Seleziona una pagina

Chi sono

Sono nata a Cuneo nel 1981. Mi sono diplomata all’ITC Bonelli di Cuneo e, in seguito Educatrice professionale a Torino.
Ho diviso il mio impegno lavorativo tra scuola, il privato sociale con minori e disabili e la collaborazione con la Fondazione Nuto Revelli onlus di cui sono stata codirettrice; già responsabile Lavoro PD della Granda, sono stata Consigliere e poi Assessore a Borgo San Dalmazzo; eletta Deputata nel 2013, da luglio 2015 sono stata nominata Vice Presidente del gruppo PD. Da luglio 2017 sono Responsabile Nazionale del Dipartimento Lavoro PD.

Rendiconto di mandato

Mi è sembrato doveroso raccontare questi cinque anni alla Camera dei Deputati.
Qui trovate il rendiconto in formato digitale: leggetelo, scrivetemi, fatemi sapere cosa ne pensate.

News

Eccovi qua, eccoci qua.

Solo alcune foto di questa campagna, una piccola parte delle tante persone che ho incontrato, conosciuto, ascoltato, e dei luoghi che visitato, attraversato, scoperto insieme a voi. Non esistono campagne elettorali facili o difficili, brutte o belle: esistono quelle...

leggi tutto

Programma incontri

maggio, 2018

Newssu evento

Fai una domanda

10 + 6 =

Twitter

Dove sono oggi i salvatori della Costituzione? Inaccettabili i continui attacchi al Presidente Mattarella che tutela unità e credibilità dell’Italia. Insopportabile chi si tappa occhi e orecchie di fronte a una propaganda al limite dell’eversivo. Pochi valori, tanta convenienza!

Circa 7 ore fa dal Twitter di Chiara Gribaudo via Twitter Web Client

Facebook

1 giorno fa

Chiara Gribaudo

Non so cosa mi preoccupi di più: se le minacce al Quirinale che difende la Costituzione, la nomina di un Ministro dell’Economia come Savona che rischia di distruggere i risparmi degli italiani, o le rivelazioni di Laura Castelli, deputata a 5 stelle pronta a prendersi un ministero purchè sia.

“Tutto resta negli spifferi delle finestre di Montecitorio, in questo brutto alone di omertà, che poco ha a che fare con l’onestà”: sono le parole che la Castelli avrebbe affidato agli ex fedelissimi di Casaleggio, Nicola Biondo e Marco Canestrari, per il loro nuovo libro su come si sia trasformato il Movimento. Parole che rivelano quanto fossero e siano ancora soverchianti gli interessi personali rispetto a quelli collettivi, rispetto all'onestà tanto blandita in questi anni, in un partito che si prepara a guidare il Paese. Parole che rispecchiano la volontà di introdurre il vincolo di mandato, dicendo addio alla democrazia liberale e rappresentativa come l’abbiamo conosciuta in occidente fino ad oggi.

Per questo, per tutte le pericolose idee contenute nel contratto gialloverde, è tanto più forte il sostegno che dobbiamo prestare in queste ore al Presidente Mattarella, di fronte agli attacchi di Alessandro Di Battista e ai diktat di Salvini che a costo di piazzare i suoi ideologhi anti europeisti a Roma è disposto a far saltare in aria i conti dell’Italia. Attendiamo con preoccupazione la lista dei ministri, ma saremo fermi nel condannare quei nomi che rappresentano un rischio per il lavoro, per le libertà e per il futuro degli italiani.

Non sulla base dei curriculum, ma sulla base delle idee costruiremo la nostra opposizione.
... Leggi di piùLeggi meno

Guarda su Facebook

1 giorno fa

Chiara Gribaudo

A Tenno, in Trentino, il sindaco Gian Luca Frizzi voleva porre una stele, a memoria di un femminicidio commesso lo scorso anno. Non ce l’ha fatta: le dinamiche tra famiglie, le maldicenze, una cultura che preferisce nascondere anziché imparare dalla tragedia gli ha impedito di posare una semplice pietra, con una foto e poche righe di ricordo e di monito eterno al braccio alzato contro ogni significato dell’amore.
Allora Gialunca Frizzi ha scelto di dimettersi, contro il proprio consiglio comunale.

Grazie sindaco, per aver ricordato a tutti cosa significhi essere istituzione e soprattutto quanto sia importante la memoria per sconfiggere ogni giustificazione al femminicidio, un delitto dal retaggio antico che continua a sconvolgere il nostro Paese. Il tuo gesto vale come e più di una pietra, che forse dopo oggi è più vicina ad essere posata.
... Leggi di piùLeggi meno

Guarda su Facebook

Instagram

X