In arrivo il Jobs Act autonomi

Il provvedimento per i lavoratori autonomi, sta concludendo l’iter iniziato in Senato. Dopodiché presto sarà alla Camera. Ovviamente, aspettiamo di vedere il testo definitivo licenziato da Palazzo Madama, ma credo che sarà importante continuare anche a Montecitorio la limatura del testo e il confronto con le associazioni rappresentative di questo mondo. Obiettivo: migliorare ulteriormente le norme, perché siano davvero rispondenti alle necessità e aumentino concretamente tutele.Questo lavoro, necessariamente, dovrà incrociarsi con il percorso della legge di Bilancio nella quale è confermato che ci saranno importanti interventi sul piano fiscale.
Tra questi, per i professionisti senza Cassa ci potrebbe essere finalmente la riduzione dell’aliquota Inps che da tempo chiediamo, e che potrebbe passare dal 27% al 25 per cento. Dall’altro lato, si dovrebbe innalzare la quota di contribuzione dedicata alle spese assistenziali come malattia e maternità. In questo modo, quindi, si rafforzerebbe la parte legata alle prestazioni di assistenza. Altre misure per le imprese individuali sono state ipotizzate in questi giorni: le analizzeremo nel dettaglio quando il quadro sarà definitivo. Ciò che conta (e per cui personalmente mi impegnerò nella discussione parlamentare) è che il complesso delle norme risulti alla fine equilibrato e promuova questa importante parte di lavoro.

Submit a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *