Depistaggio: nuovi strumenti contro chi ostacola la verità

Il nostro ordinamento non prevedeva un reato specifico di depistaggio per chi intralcia la giustizia. Eppure, la nostra storia repubblicana spesso ha visto episodi simili, nei tragici fatti di terrorismo, stragi e mafia. Ora, ci saranno strumenti nuovi e incisivi per poter perseguire chi ostacola, da fuori e da dentro lo Stato, la verità.
Pensiamo a Piazza Fontana, a Piazza della Loggia, alla stazione di Bologna, alla strage di Ustica, al caso Moro, alle stragi mafiose degli anni Novanta, oppure al caso Ilaria Alpi… Casi tutti accomunati da ombre, mancanza di elementi, spesso di collaborazione, falsi. Ora, con questa nuova fattispecie, le conseguenze sul processo penale e su chi si macchia di questo reato saranno pratiche e concrete.
Un dossier che abbiamo preparato contiene tutti i dettagli (file pdf)

Submit a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *