Con il partigiano Umberto Lorenzoni

2015.04.22_Lorenzoni

Il 22 aprile a Palazzo Barberini il Ministro della Difesa ha consegnato le prime 70 medaglie a 70 partigiani “Cavalieri della Liberazione”. Un’onorificenza istituita per queste donne e uomini, che allora fecero una scelta, oltre ogni individualismo, per il bene comune e per quella libertà.
Ed insieme un segno tangibile del ringraziamento collettivo di tutta la Nazione. Anche per questo il momento è stato molto emozionante. La proposta parlamentare di cui ero tra i promotori, aveva visto il sostegno di molte amministrazioni del nostro territorio. A partire dal Presidente della Provincia Medaglia d’Oro Federico Borgna, ho voluto mandare una lettera per ringraziare ognuno di loro, sindaci e amministratori: con la loro azione nei consigli comunali e con la loro sensibilità hanno contribuito a testimoniare il valore vivo e presente che l’antifascimo e la Resistenza continuano ad avere per le nostre comunità locali. Lo stesso ministro Pinotti ci aveva poi molto aiutato a velocizzare i tempi e in ogni regione ed in ogni realtà locale, sarà così possibile dare il giusto riconoscimento a chi ha fatto tanto per la nostra libertà. È la prima volta nella storia repubblicana che ciò accade.

One Response to "Con il partigiano Umberto Lorenzoni"

Add Comment
  1. Ernesto Scura

    settembre 8, 2016 at 2:55 am

    Ma umberto riesce ancora a masturbarsi?
    E durante le radiose giornate si masturbava quando non combatteva?
    E quando vombatteva gli frullava nella mente qualche fantasia eroica?
    E il rancio,com’era.
    E l cuoco era uomo o donna?
    E la polenta era abbondante??
    E a donne come si andava?
    E quando non aveva un mitra da accarezzare,cosaxaccarezzava? Non mi ci fate pensare

    Rispondi

Submit a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *