03/02 EUSALP, da Cuneo a Roma: occasione per la buona politica e lo sviluppo

IMG_2016-02-24 16:33:38

Oggi pomeriggio, portiamo il lavoro su ‪#‎Eusalp‬ iniziato sabato scorso a Caraglio alla Camera dei Deputati. Un momento di respiro nazionale che abbiamo fortemente voluto, per ragionare il futuro non solo delle Alpi. Sul’Unità di stamattina ho provato a dire perché: siamo convinti che questa sia una questione cruciale per l’Italia, insieme ad una imperdibile occasione di sviluppo per le regioni coinvolte (a cui spetterà un grande ruolo, ancora tutto da costruire). E’ qui, dopotutto, che il nostro Paese trova “l’aggancio” con l’Europa, non solo ideale ma anche fisico. Ed è qui che si può costruire un laboratorio politico d’avanguardia, coerente con le parole d’ordine sulla crescita, la condivisione e gli investimenti che il Governo italiano sta promuovendo in queste settimane a Bruxelles. Un modo per riportare nei fatti verso Sud il baricentro delle risorse e delle decisioni, insieme quello della cooperazione e della progettualità. L’Europa, vista dai territori, appare ancora prigioniera dei suoi vincoli, mentre deve tornare a liberare le sue (e le loro) energie migliori. Un’Europa che torni ad essere vissuta – in primis dai cittadini – come l’opportunità per rilanciare anche qui un futuro di lavoro e benessere, in un’ottica più equa e sostenibile. Anche per questo, siamo convinti che l’impegno della sinistra italiana e del PD dovrà essere massimo, e abbiamo coinvolto insieme i rappresentanti delle regioni, del partito, del Governo, delle associazioni, del parlamento nazionale e di quello europeo.

Alle 14.30 ne ragioneremo quindi con Mercedes Bresso (che del progetto è relatrice al PE), il capogruppo Ettore Rosato, i sottosegretari agli Affari regionali Bressa e agli esteri Della Vedova, Sergio Chiamparino, Chiara Braga, Enrico Borghi e numerosi rappresentanti delle regioni. Le conclusioni della nostra mattina, saranno affidate alla vicesegretaria PD, Debora Serracchiani.

Submit a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *